Al Museo della Città di Rimini sarete dei nomi che respirano e muovono

Tu sei un nome che respira e muove. Così recita un verso della poetessa italo-argentina Maria Angela Bedini. E così reciterà fino a luglio una importante mostra allestita nel Museo della Città di Rimini.

Aperta il 19 maggio, la mostra “Tu sei un nome che respira e muove” rimarrà a disposizione gratuita dei molti turisti che affollano le vie di Rimini per le consuete vacanze estive fino al 1 luglio, rappresentando una nobile iniziativa per corrodere finalmente quell’idea secondo la quale la Riviera Romagnola sarebbe unicamente una meta adatta al divertimento ed alla baldoria.

Grazie a queste pregevoli manifestazioni artistiche e culturali, Rimini diventa così una destinazione turistica tra le più complete, potendo vantare proposte di sport, la migliore tradizione nel campo dell’ospitalità, eventi fieristici, congressuali e importanti rassegne culturali.

In particolare, “Tu sei un nome che respira e muove”, intende mettere in correlazione discipline tra loro diverse, portate avanti da 9 artisti affermati, avendo come comune riferimento una specie di forza evocativa e creatrice, che ciascuno di noi in qualche modo incontrerebbe in ogni cosa che gli capita di fronte, della quale inevitabilmente si porterà qualche segno, qualche traccia.

Quello che rimane agli occhi dello spettatore della mostra è una specie di grande labirinto artistico e creativo, fatto di simboli e segni che si riferiscono ad un immaginario di luoghi più o meno reali. Alla fine forse solo alcuni sapranno scovare nell’intreccio di identità qualcosa di insopprimibile e comune.

Scritto da

Sono un appassionato di Rimini, della sua cultura, delle sue tradizioni e delle sue attrazioni.

No Comments Yet.

Lascia un commento